settembre

settembre
settembre

giovedì 13 luglio 2017

FIGURA INTERA ALLO SPECCHIO CHE SORRIDE


Pare il titolo di un dipinto, non vi pare? E poi, messo così... è la "figura" che sorride o lo "specchio"? No, non è una domanda stupida, anzi prevede più di una risposta. La mia sarà... sorridono entrambi, che altro non è che... sorridi alla vita e la Vita ti sorriderà, oppure gli Altri noteranno in Te ciò che avrai voluto far vedere. Insomma, la realtà giusta sarà quella che avremo con pazienza ma non drammatica rassegnazione accettato.
Giuro che col "profondo" mi fermo qui, fa troppo caldo e rischierei di annoiare, mi manterrò piuttosto sul leggero, pur non discostandomi dal tema.
E intanto dove prendono spunto i miei pensieri di stasera? Dal Tempo che passa velocemente e... (ahimè), inesorabilmente mettendoci a confronto coi segni che lascia. Sia ben chiaro, a me personalmente poco importa, e le parentesi in cui ho racchiuso a mo' di scrigno il rammarico, ne sono la prova, tanto è che mentre trascorre il tempo mi guardo sempre più spesso allo specchio dalla testa ai piedi, quindi a figura intera e sorrido. Perché mi sono scoperta ottimista e mi piaccio lo stesso, con qualche vena sulle gambe, la postura non proprio corretta, un leggero dislivello dove si può ben immaginare, e qualche ruga leggera. Tra un po' festeggerò gli anni, 64 e sentir dire che non li dimostro è un bel successo, perché significa che li porto bene in tutti i sensi, non ne sento il peso.
Il segreto non è un elisir di eterna giovinezza, ma una regola semplicissima. Di qualsiasi problema o convinzione, ho preso a stabilire come pensiero valido quello che porta meno danno, il "meno peggio" insomma, questo sia in senso pratico che come atteggiamento.
Nello specifico, ad esempio per quello che mi riguarda, meglio ritrovarsi un seno "alternativo" un po' sui generis, che non averlo proprio, in questo modo se non ci bado troppo io stessa, Chi mai potrà notare la lieve differenza?
Disinvoltura, quindi ed intelligenza, sostituendo serenamente le strategie della seduzione fisica con quelle sempreverdi del pensiero.

Nessun commento:

Posta un commento